160x142-haring-proroga.gif

Venerdì, 28 Febbraio 2020 17:23

Brera rimane chiusa, ma i quadri li raccontano i dipendenti

Scritto da 

L'iniziativa è un'idea del direttore James Bradburne che, tramite social, l'ha annunciata come un modo per "rimettere Brera nel cuore della sua città”

La Pinacoteca di Brera, una delle maggiori istituzioni culturali italiane rimarrà chiusa fino al 2 marzo per l'emergenza corona virus. Ma il direttore James Bradburne, ha voluto “rimettere Brera nel cuore della sua città” con un'iniziativa che ha coinvolto anche i dipendenti, 

Saranno loro, infatti, che racconteranno i quadri presenti all’interno del museo tramite i social, una sorta di visita guidata in modalità smart working,. I lavoratori della Biblioteca Braidense (che appartiene allo stesso polo museale di Brera) invece, leggeranno fiabe per i bambini, sempre tramite i social network.

“Siamo chiusi, ma questo non vuol dire che il cuore ha smesso di battere” – ha detto Bradburne. “Un museo non è soltanto i suoi oggetti fissi, non dobbiamo solo venirci, possiamo offrire il museo, siamo qui per la città, per ogni cittadino, come luogo di ispirazione e consolazione, per aiutare a resistere a tutti i guai che affrontiamo adesso”. 

Ultima modifica il Venerdì, 28 Febbraio 2020 17:32




300x250-banksy-proroga.gif

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio