BANKSY-banner-metamorfosi-160x142.jpg

Lunedì, 27 Gennaio 2020 17:23

Il Giorno della Memoria alla Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa in un’inedita esperienza virtuale

Scritto da 

"Memoria delle vite sospese" è il titolo dell’installazione di Gianni Lucchesi, Chiara Evangelista, Ursula Ferrara. Un’esperienza raccontata attraverso immagini e suoni grazie all'opera di virtualizzazione condotta da Camilla Tanca 

PISA - Nell'aula magna storica della Scuola superiore Sant'Anna di Pisa  il Giorno della Memoria si rivive con ”Memoria delle vite sospese", dal nome del progetto partito nel 2018 e che questa volta viene raccontato per immagini e suoni, grazie all'opera di virtualizzazione condotta da Camilla Tanca e all'installazione artistica di Gianni Lucchesi, Chiara Evangelista e Ursula Ferrara.

Si tratta di un percorso che unisce arte, ricerca scientifica, innovazione tecnologica, ricordi personali che si arricchiscono di valori condivisi dalla collettività e utili per la sua riflessione. Un’esperienza virtuale che rimanda agli avvenimenti che, nel 1938, strapparono alla vita civile, alla carriera accademica, agli studi universitari migliaia di ebrei italiani e stranieri che insegnavano e studiavano nelle Università, preludio per molti di loro alla deportazione, allo sterminio, all'emigrazione. Oltre a poter visitare l'aula è possibile in questa giornata anche scoprire in prima persona, con l'ausilio di appositi visori 3d, le storie di queste persone.

Chi vivrà l'esperienza virtuale, sarà messo nella condizione di entrare in contatto con immagini, voci, musiche che ripropongono lo sconquasso, lo sconvolgimento di quelle vite, rifiutate perché ritenute "diverse".

"Lo spirito di questa iniziativa è quella di creare un'opportunità e un momento per dare consapevolezza di che cosa hanno voluto dire per i nostri colleghi e gli allievi di quei tempi le leggi razziali. - Ha spiegato la rettrice dell'Università Sant'Anna, Sabina Nuti- Questa cosa serve per creare delle opportunità di costruzione di una memoria collettiva, che non dimentichi e che faccia tesoro delle testimonianze di queste persone".

La “Memoria delle Vite Sospese” rientra nelle celebrazioni promosse da Comune di Pisa e Prefettura di Pisa, in collaborazione con Questura di Pisa, Provincia di Pisa, Università di Pisa, Scuola Normale Superiore, Scuola Superiore Sant’Anna, Ufficio scolastico regionale, Comunità Ebraica di Pisa, Cise (Centro interdipartimentale di studi ebraici), Anpi sezione di Pisa, Cineclub Arsenale, Coop Culture. Le celebrazioni, articolate in un intenso programma di iniziative, hanno avuto inizio lunedì 20 gennaio e si concludono giovedì 30 gennaio.

Ultima modifica il Lunedì, 27 Gennaio 2020 17:46


BANKSY-banner-metamorfosi-300x250.jpg

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio