160x142-banksy-palermo.gif

Venerdì, 24 Gennaio 2020 10:03

Artefiera Bologna 2020. Al via la 44esima edizione

Scritto da 

La Fiera, per il secondo anno sotto la direzione di Simone Menegoi, è stata inaugurata il 23 gennaio all’insegna dell’innovazione e della qualità delle proposte

BOLOGNA - Ha preso il via la 44esima edizione di ArteFiera Bologna, aperta al pubblico dal 24 al 26 gennaio 2020 nei padiglioni 18 e 15 del Quartiere Fieristico di Bologna.  La manifestazione, per il secondo anno firmata Simone Menegoi, punta su diverse novità. 

Sono 155 le gallerie, tra italiane e straniere, coinvolte:  108 nella Main Section e 47 nelle tre sezioni curate e su invito, Fotografia e immagini in movimento (20 gallerie) a cui si aggiungono per la prima volta Focus (8 gallerie) e Pittura XXI (19 gallerie), per un totale di 345 artisti presentati in fiera.

Tra le maggiori novità c’è  Focus, sezione a cura di  Laura Cherubini, critica e storica dell'arte di fama consolidata, che prenderà in considerazione l’arte della prima metà del XX secolo e i Post-War Masters. Cherubini ha scelto di  sul rinnovamento e sulle rivoluzioni nella pittura italiana tra la fine degli anni Cinquanta e la fine degli anni Settanta.

Altra  novità di questa edizione è costituita da Pittura XXI, una sezione inedita nelle fiere d’arte, non solo in Italia. Per la prima volta una fiera punta la sua attenzione sul linguaggio oggi più dibattuto dell’arte contemporanea: la pittura. La curatela è affidata a Davide Ferri, critico e curatore indipendente, apprezzato per la competenza in materia.

Per il secondo anno viene proposta Fotografia e immagini in movimento,  a cura del collettivo Fantom (rappresentato da Selva Barni, Ilaria Speri, Massimo Torrigiani, Francesco Zanot), che costituisce un osservatorio puntato su alcune delle più recenti ricerche nel campo della fotografia e del video, cui si aggiungono alcuni imprescindibili punti di riferimento nel passato.

La Main Section riconferma il modello innovativo avviato lo scorso anno. Anche quest’anno, dunque, le gallerie sono state invitate a presentare un numero limitato di artisti: fino a un massimo di tre, per gli stand di medie dimensioni; fino a un massimo di sei per i più grandi. Unica eccezione alla regola –  una delle novità dell’edizione 2020 –  è la possibilità di eccedere il limite di sei artisti con un progetto curatoriale dedicato a un gruppo, un movimento, una corrente artistica del XX secolo. Come nella precedente edizione una parte delle gallerie presenterà un unico artista. 

I premi dell’edizione 2020 saranno assegnati venerdì 24 gennaio nell’area Talk e sono: Premio per la pittura Mediolanum; Premio Wide; Premio A Collection; Premio Rotary; Premio ANGAMC.

Viene presentato il secondo capitolo di Courtesy Emilia-Romagna, il ciclo di esposizioni allestite nell’ambito della Fiera che coinvolge le collezioni d’arte moderna e contemporanea, sia pubbliche che private, del territorio emiliano-romagnolo. Al secondo appuntamento anche il progetto OPLA’ – Performing Activities, a cura di Silvia Fanti (Xing), con interventi performativi firmati da Alessandro BosettiLuca Vitone, Zapruder filmmakersgroup Jimmie Durham. 

Eva Marisaldi è l’artista protagonista di ArteFiera 2020 con un’opera creata ad hoc per l’occasione. Il progetto, in cantiere dalla scorsa primavera, si intitola Welcome, e si compone di due parti: una grande installazione che accoglie i visitatori all’ingresso della Fiera, e un intervento diffuso in vari punti dei padiglioni fieristici e della città di Bologna.

Flash Art è per il secondo anno content partner della manifestazione; come tale, si prenderà cura dell’organizzazione di un denso calendario di talk

Il Public Program di Arte Fiera ribadisce infine l’importanza dell’educazione all’arte e dell’attenzione verso tutte le fasce di pubblico, dai giovanissimi agli adulti ai primi approcci con l’arte contemporanea, con i nuovi laboratori a cura della Fondazione Golinelli.

Il bookshop di Arte Fiera è nuovamente affidato a Corraini Edizioni

Nei giorni della manifestazione viene presentata  l’ottava edizione di ART CITY Bologna, il programma di eventi e mostre diretto da Lorenzo Balbi, Direttore Artistico del MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna.

Nell’ambito delle collaborazioni, è infine stata rinnovata l’alleanza tra Arte Fiera e FICO Eataly World Bologna, con la presenza in Fiera di un punto ristorazione e vendita dei prodotti di eccellenza del territorio.

Vademecum

Arte Fiera
24/26 gennaio 2020
Padiglioni: 18 e 15, Quartiere fieristico di Bologna
Ingresso: Nord (per chi arriva da piazza Costituzione, servizio gratuito di navette ogni 2 minuti)
Orari: da venerdì a domenica, dalle 11 alle 19

www.artefiera.it

Ultima modifica il Venerdì, 24 Gennaio 2020 10:45


300x250 Michelangelo - artemagazine.jpg

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio