160x142-banksy-palermo.gif

Sabato, 08 Aprile 2017 17:23

Triennale di Milano. Appuntamenti del 9 aprile

Scritto da 

Si comincia alle 11.30 con la performance del super eclettico compositore Ferdinando Arnò e con la visita guidata a "Giro Giro Tondo. Design for Children" per chiudere con la Grande Festa di chiusura della Design Week 

PERFORMANCE

ENTRAINMENT A SONIC MEDITATION

Triennale di Milano, ore 11.30

In occasione della Triennale Design Week, Il super eclettico compositore Ferdinando Arnò presenta una composizione trascendentale e interattiva di 50 minuti. Archi, voci, chitarre ed elettronica danno vita a un mantra pagano, moderno e trascinante.

APPUNTAMENTO

TRIENNALE DESIGN MUSEUM

Visita guidata

Triennale di Milano, ore 11.30

Domenica 9 Aprile, alle ore 11.30, visita guidata alla Decima Edizione del Triennale Design Museum Giro Giro Tondo. Design for Children, al prezzo di 5 Euro oltre al costo del biglietto d’ingresso alla mostra.

Prenotazione consigliata alla email Visite Guidate Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

APPUNTAMENTO

CLOSING EVENT TRIENNALE DESIGN WEEK 2017

Grande Festa di chiusura della Design Week in collaborazione con Le Cannibale

Triennale di Milano, ore 17.00

La figura del dj ha visto ingigantire la propria popolarità esponenzialmente negli ultimi anni: a fronte del moltiplicarsi dell’offerta sulla piazza, pochi sono gli artisti davvero speciali in questo campo, i djs leggendari o anche quegli eroi locali capaci di imprimere nella memoria un disco, un passaggio, raccontando di fatto una “visione sonora”.  In occasione della chiusura della Design Week, Le Cannibale ha costruito un evento speciale che vedrà protagonisti tre figure di rilievo della scena musicale elettronica italiana – improvvisamente tornata alla ribalta dopo anni di esterofilia totalizzante soprattutto grazie agli interpreti del sound disco ed italodisco – tre incarnazioni del delicato ruolo del dj e di quello del produttore.

Brioski è un producer milanese molto rispettato per le sue molteplici produzioni: sia grazie a quelle del suo progetto solista che a quelle ascrivibili al duo Boot & Tax di cui parte, ha saputo farsi apprezzare oltreconfine. Il suo amore per il funk va di pari passo alla ricerca di citazioni legate al concetto di italianità che conferiscono un sapore “local” al suo sound assolutamente moderno. 

Francisco – universalmente riconosciuto come una delle figure fondamentali della disco italiana dagli anni 90 in poi – continua ad essere venerato come un maestro da djs di ogni parte del globo: nessuno come lui ha saputo immergersi in profondità nella storia della disco music italiana e proiettarla nel futuro, avventurandosi tra le melodie dell’italo disco e trascinando gli ascoltatori ai confini dell’elettronica dallo stampo cosmico e futuribile.

Infine Uabos – dj milanese conosciuto per le sue produzioni a cavallo tra acid e disco – un artista che riesce a combinare una forte ricerca ad una empatia spiccata verso l’ascoltatore, coinvolto nelle sue performances da un approccio massimalista al concetto di mixaggio, un cut-up di “Burroughsiana memoria” basato su doti tecniche fuori dal comune.

Ultima modifica il Sabato, 08 Aprile 2017 17:27


300x250 Michelangelo - artemagazine.jpg

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio