160x142-banksy-palermo.gif

Giovedì, 16 Gennaio 2020 18:17

Torna a Milano il Salone della Cultura

Scritto da 

Sabato 18 e domenica 19 gennaio 2020 si svolgerà la quarta edizione della manifestazione  pensata come punto di incontro tra librai antiquari (Alai/Ilab), collezionisti, editori e tanti appassionati del settore librario

MILANO - Apre a Milano la quarta edizione del Salone della Cultura nei 12.000 metri di Superstudio Più (via Tortona), dove verranno ospitateconferenze, mostre, eventi e laboratori, nei quali i visitatori potranno farsi spettatori attivi della libreria più grande d'Italia, sono infatti 500 mila i titoli esposti.

Il Salone presenta tre sezioni principali:  Editoria, che comprende Narrativa, Bambini, Saggistica, Orientalistica, Fumettistica, Libri d'artista, Libri d'arte e illustrati;  Libro d'Occasione, in cui scovare veri e propri tesori; Librai Antiquari di Alai (Associazione Librai Antiquari Italiana) e Ilab (International League of Antiquarian Booksellers),  paradiso delle edizioni di pregio. 

Nel corso dei due giorni sono previsti convegni e presentazioni con numerosi ospiti. Tra i titoli delle conferenze "Donne bibliofile: storie di bibliologia, arti del libro e collezionismo al femminile"; "Le prime stampe del Manifesto del Futurismo"; "Lo stato della cultura nei giornali", con un dialogo tra Luigi Mascheroni (il Giornale), Stefano Biolchini (il Sole 24 Ore), Pierluigi Lucioni (Corriere della Sera) e Claudio Gallo (La Stampa). 

Verrà presentata inoltre la "Mostra del libro italiano - Patrimonio bibliografico nazionale tra biblioteche, librai e collezioni private", in programma tra giugno e luglio 2020 alla Biblioteca Nazionale Centrale di Roma: l'esposizione intende riportare l'attenzione sul ruolo fondamentale che la produzione libraria italiana da oltre 20 secoli riveste nella storia del libro, illustrando, attraverso 200 capolavori, la complessità e la ricchezza del patrimonio librario nazionale in un incontro tra pubblico e privato. Interverrano: Andrea De Pasquale (direttore Biblioteca Centrale Nazionale di Roma), Giovanni Biancardi (direttore di Alai - Rivista di Cultura del Libro), Alberto Cadioli (professore Università Statale di Milano) e Margherita Palumbo (membro della Bibliographical Society).

Tra le esposizioni allestite:  "Il verso d'amore sul Naviglio", dedicata alla poetessa Alda Merini nei festeggiamenti del decennale della scomparsa; "Carlo Porta in 200 meno 1 - Carlo Porta e la sua Milano"; Shepard Fairey, conosciuto anche con il nome d'arte Obey e tra i più grandi street artist americani,  sarà per la prima volta a Milano in una mostra che riunisce oltre 40 opere sotto il titolo "Obey/Disobbedisco! - Opere di Shepard Fairey da una collezione privata".

"Pino Settanni in Pino Settanni: ritratti in nero con oggetto" propone 30 fotografie originali che ritraggono grandi personaggi della cultura italiana assieme a un loro oggetto "feticcio":  Gianni Morandi con un pallone da calcio, Lilli Gruber e il suo mappamondo, Sergio Leone e un orologio da taschino, Dacia Maraini con un vaso da notte... 

Poi ancora  "Le avventure di Pinocchio. Illustrato da Fabio Sironi”, 37 tavole inedite opera di Fabio Sironi (pubblicate in volume per l'occasione da Luni Editrice con il patrocinio della Fondazione Nazionale Carlo Collodi). 

Nel centenario dell'impresa fiumana compiuta da Gabriele D'Annunzio (1919-1920), viene ospitata  "Il porto dell'amore. Rivolta e poesia di Fiume dannunziana", una mostra che presenta una selezione di documenti originali provenienti dalla collezione dell'Arengario Studio Bibliografico, volantini, giornali, fotografie, cartoline. La conferenza di presentazione  si svolgerà alla presenza di Paolo Tonini (L'Arengario Studio Bibliografico e curatore della mostra) e di Giuseppe Parlato (Professore ordinario di Storia Contemporanea, Università Internazionale di Roma - Unint).

Infine la mostra organizzata quest'anno da Fondazione 3M: "I protagonisti della dolce vita", una raccolta fotografica di ritratti iconici realizzati ai grandi volti degli anni d'oro del cinema italiano da Elio Luxardo. Il percorso espositivo sarà presentato dal professor Roberto Mutti, esperto di fotografia, sabato 18 alle ore 15:00.

A chiudere questa quarta edizione della manifestazione, domenica 19 gennaio alle ore 17:30, sarà il dialogo tra il filosofo Umberto Galimberti e il giornalista Armando Torno dal titolo "La cultura innanzitutto!"

Ultima modifica il Giovedì, 16 Gennaio 2020 18:25


300x250 Michelangelo - artemagazine.jpg

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio