160x142-banksy-palermo.gif

Venerdì, 10 Gennaio 2020 17:11

A Firenze un ciclo di conferenze dedicate alla Cupola del Brunelleschi

Scritto da 

In occasione della ricorrenza dei 600 anni dalla sua costruzione, prendono il via una serie di incontri a cura di Sergio Givone, Antonio Natali, e Vincenzo Vaccaro

FIRENZE - Al via un ciclo di conferenze dell'Opera di Santa Maria del Fiore dedicate alla Cupola del Brunelleschi, a cura di Sergio Givone, Antonio Natali, e Vincenzo Vaccaro. Gli appuntamenti si svolgono in occasione della ricorrenza dei  600 anni dalla costruzione della Cupola e dei 500 anni dalla morte di Raffaello.

Spiega Antonio Natali: ”Non è detto che gli anniversari debbano condizionare i percorsi educativi  non di meno ci sono ricorrenze che è difficile trascurare, specie quando tocchino nel profondo la cultura della città in cui si viva; com'è nel caso dei cinquecento anni dalla morte di Raffaello (che in riva d'Arno soggiornò dal 1504 al 1508, maturando la sua espressione in uno dei momenti più alti della storia fiorentina) e com'è per i seicento anni dall'avvio dei lavori alla Cupola di Brunelleschi, emblema così eminente del nostro Umanesimo da indurre l'Opera di Santa Maria del Fiore a promuovere celebrazioni che siano consone al tenore ragguardevole dell'accadimento".

Il primo incontro, che si terrà il 14 gennaio è intitolato “Filippo Brunelleschi e l'età dell'oro del Rinascimento nell'arte dell'Ottocento” ed è a cura di Andrea Baldinotti.  La seconda conferenza, a cura di Antonio Natali, si terrà il 28 gennaio e avrà come argomento “L’Umanesimo e le arti nella stagione di Filippo Brunelleschi”.

L'11 febbraio sarà la volta di Roberto Corazzi con “Originalità, proporzionalità, armonie della Cupola di Brunelleschi”, mentre il 25 febbraio Massimo Ricci parlerà di “Come Brunelleschi costruisce la Cupola”

Il 17 marzo sarà la volta di Sergio Givone con “Brunelleschi inventore”. La sesta conferenza si terrà  il 31 marzo, a cura di Marco Gigante, dal titolo “Interpretazioni moderne dell'Umanesimo”; il 14 aprile Vittoria Compagni Perrone parlerà di “Interpretazioni moderne dell'Umanesimo”. Il 21 aprile Vincenzo Farinella con "Il nuovo Apelle: Raffaello e le arti degli antichi”. Il 5 maggio Andrea Baldinotti con “Raffaello e i divini fanciulli. L'infanzia di Cristo e San Giovanni nell'arte del Rinascimento”. Infine l'ultimo appuntamento, il 19 maggio 2019, sarà di nuovo con Antonio Natali e le “Questioni raffaellesche”.

Tutte le conferenze  si terranno presso l'Antica Canonica di San Giovanni a Firenze (Piazza San Giovanni 7), dal 14 gennaio al 19 maggio 2020, di martedì alle ore 17.00. L'ingresso è gratuito, senza prenotazione, fino a esaurimento posti.

Ultima modifica il Venerdì, 10 Gennaio 2020 17:17


300x250 Michelangelo - artemagazine.jpg

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio